Home Eventi La sesta, ed ultima emozione dell’Inverno, è…*AMORE*!!!

La sesta, ed ultima emozione dell’Inverno, è…*AMORE*!!!

211
0

“Apro il mio cuore all’amore e alla comprensione.”

Quando odio, mi privo di qualcosa, quando amo, mi arricchisco a misura di ciò che amo.
(Friedrich Schiller)

Dice Bach: […] Per quelli che a volte sono assaliti da pensieri come la gelosia, l’invidia, la vendetta ed il sospetto. Per le differenti forme di vessazione. Dentro di se possono soffrire molto e spesso, senza che ci sia una causa reale alla loro infelicità. […]

Spesso dicono: “Non so come faccia quello a…”

#Amore
…corrisponde al Fiore di Bach
#Holly
Agrifoglio
(
Ilex  aquifolium)

…in combinazione con l’olio essenziale
#Rosa
(Rosa damascena)

…e cristallo pietra
#Agata bruna

#Amore è un’emozione del Movimento Acqua, Rene e Vescica Urinaria i meridiani energetici interessati.

Esecuzione:

  1. Siediti sui talloni o, se questa posizione ti risultasse scomoda, su una sedia con le mani intrecciate appoggiate sopra la nuca e i gomiti aperti.
  2. Inspira ed espirando lentamente lascia cadere il capo in avanti chiudendo i gomiti.
  3. Dopo alcune ripetizioni dell’esercizio rilassare la schiena e lasciare che il busto si appoggi in flessione su se stesso.

#Holly
Agrifoglio
(
Ilex  aquifolium)

Ancora una volta siamo alle prese con un termine greco (ilex), che significa “mitezza, benevolenza”. Questo, infatti, sembra essere l’unico rimedio possibile per il carattere del personaggio che la pianta ben rappresenta con le sue foglie coriacee e pungenti e le bacche tossiche che ad esse si alternano. “Aquifolium” può derivare tanto dall’aggettivo latino “aquilus”, che significa bruno, scuro, cupo, quindi “a foglie scure”, che dal greco “aculos”, ghianda di leccio, quindi per estensione, “con foglie simili a quelle del leccio” che sono anche “aculeate”.

In molti paesi del mondo l’agrifoglio è considerato la pianta dell’amore e, oltre ad essere uno dei simboli del Natale, viene usato in molte tradizioni e rituali come propiziatore di pace e serenità. Il suo nome inglese deriva da un’antica radice anglosassone che significa “santo”: “holy” è, infatti, il termine inglese corrispondente, “heilig” quello tedesco.

(Disegno a mano libera di Elena Cuccarolo)

[…] L’essenza #Holly si collega al principio dell’amore Divino che tutto abbraccia, che sostiene il mondo ed è superiore alle capacità di comprensione razionale dell’uomo. Questo amore, o energia suprema, è il nostro vero elisir di vita, la maggiore forza rigeneratrice, la carica propulsiva più forte, la verità eterna, la consapevolezza dell’unità.

Laddove questa forza prorompente dell’amore viene fraintesa o non può essere accettata, si tramuta nel suo contrario, cioè separazione, negazione e odio, e diventa la causa ultima di tutti gli altri avvenimenti negativi della vita.

Se si vive immersi nel flusso dell’amore, ovvero “nella grazia”, il cuore è aperto e tutti gli uomini diventano fratelli. #Holly ci protegge da tutto ciò che non è amore. #Holly ci apre il cuore all’amore Divino. Siamo in grado di sviluppare la percezione delle nostre origini, del nostro destino e della nostra appartenenza, e ci rendiamo conto che siamo tutti figli dell’amore Divino. #Holly ci aiuta a vivere sempre in uno stato di amore, bellezza, di festosità e di appagamento, in cui ci si sente tutt’uno con il mondo e si è in grado di percepire e di accettare tutto nel suo ordine naturale; in cui si è in grado di godere senza invidia del successo altrui, anche quando ci si trova in una situazione difficile. La qualità spirituale di #Holly è lo stato umano ideale per eccellenza, verso cui si tende durante la vita sulla terra.

Diceva Sri Aurobindo: “Sentire e amare il Dio della bellezza e della bontà anche nel laido (sudicio, ripugnante) e nel cattivo, e comunque desiderare, in un eccesso d’amore, di liberarlo dalla bruttezza e dalla cattiveria, questa è vera virtù.”

L’assunzione dell’essenza #Holly permette di vivere nell’armonia interiore, irradiando benessere e gioia, pensando con il cuore e provando una profonda comprensione per il mondo dei sentimenti umani. [..]

#Rosa
(Rosa damascena)

L’olio essenziale di #rosa è, in assoluto, una delle essenze più costose sia per il costoso processo di fabbricazione, sia per lo scarso rendimento. La “regina dei fiori” fiorisce forse per un mese all’anno. Affinchè l’olio essenziale, contenuto nell’infiorescenza in quantità molto esigua, non evapori con i raggi del sole, i suoi fiori devono essere raccolti a mano nelle prime ore del mattino. I fiori non vanno schiacciati, perchè comincerebbero immediatamente ad appassire. Inoltre, la loro lavorazione deve iniziare entro ventiquattr’ore dalla raccolta. Occorrono circa 5000 kg di fiori freschi per ottenere 1 kg di essenza. Durante il processo di distillazione, quale sottoprodotto, si ricava l’acqua di rose, che costituisce una valida alternativa a buon mercato per uso cosmetico.
Dai tempi più antichi la rosa viene considerata il simbolo dell’amore, della bellezza e dell’armonia. L’olio di rose ci mette in pace con noi stessi e con gli altri e ci apre il cuore alla comprensione e all’amore. Esso crea un’atmosfera di armonia e di gentilezza, favorisce la simpatia e attenua collera, rancore, invidia e gelosia. In caso di ferite psichiche, delusioni e pene di cuore, elargisce consolazione e aiuta a perdonare. Inoltre, messo ad evaporare sulla lampada aromatica, favorisce i colloqui chiarificatori e, diluito in alcol al 96%, crea un’atmosfera adatta ai rendez-vous.
Il piacevole profumo della rosa è indicato per i tipi #Holly, che creano disarmonia ovunque vadano, che vivono in uno stato di costante inquietudine astiosa, manifestando apertamente e senza ritegno la loro pressione interiore, senza preoccuparsi dei sentimenti degli altri. Si tratta di persone che si adirano facilmente, ma che trovano un colpevole sul quale scaricare la responsabilità per il loro cattivo umore. Nei momenti di forte irritazione, esse vengono disturbate anche dalla mosca sul muro, oppure reagiscono con accessi di collera su chiunque abbia la sfortuna di attraversare loro la strada in quel momento. Talvolta cercano addirittura la lite provocando l’altro, oppure ribollono interiormente, convivendo spesso con la sensazione di scoppiare di collera. Poichè, a causa del loro atteggiamento di rifiuto, esse sbarrano il cuore ai sentimenti positivi, sembra che per loro non esista nulla che possa un giorno porre fine alle sofferenze che si sono procurate da soli.

Tratto da: Terapie esoteriche di Dietmar Krämer.

#Agata bruna

L’ #agata è un tipo particolare di calcedonio striato dalle diverse tonalità di colore simili a quelli della terra. Gli esemplari più frequenti sono di colore marrone chiaro e scuro, grigio, grigio bluastro e rossiccio; le singole strisce possono essere sia di colore simile, che completamente diverse.
L’ #agata è una pietra nota fin dall’antichità: in Grecia ed a Roma la si usava in forma di amuleto contro l’epilessia. Nei paesi musulmani, l’agata polverizzata veniva sciolta nel succo di mele e somministrata per curare i disturbi psichici.
La Santa Ildegarda di Bingen la consiglia per l’insonnia e per i morsi e le punture di insetti. Oggi, l’agata viene impiegata per rafforzare gli organi della riproduzione, per curare i disturbi alla prostata e durante la gravidanza. Si ritiene che essa eserciti un influsso positivo sulle future madri e che faciliti il parto. Altre indicazioni sono problemi agli occhi, lacrimazione, febbre, dolori di testa, debolezza cardiaca, disturbi dell’equilibrio e problemi cutanei. I terapeuti la considerano la pietra più importante per ripristinare il giusto rapporto con la terra: Secondo Sharmon/Baginski, essa mette la nostra anima in relazione con quelle vibrazioni terrene che, davanti alle molteplici esigenze e avversità della vita quotidiana, ci aiutano a mantenere la stabilità e a rimanere fedeli a noi stessi, mostrando coraggio e resistenza.
L’ #agata bruna corrisponde al fiore di Bach #Holly ed è, pertanto, indicata per quelle persone che tendono ad eccessi di aggressività, collera, odio, invidia, gelosia, malafede e desiderio di vendetta. La pietra levigata è adatta per essere tenuta nella tasca dei pantaloni.

Tratto da: Terapie esoteriche di Dietmar Krämer.

www.stretchingemozionale.it

#StretchingEmozionale®…La Danza delle Emozioni come Qualità dell’Anima…

#ilmiostretchingemozionale®
#lamiaessenza
#MariaDanielaTrentini
#pellegrinadellanima

[…] Lo Stretching Emozionale® è insegnato personalmente da me, è un mio marchio registrato, che affonda le radici nella “Medicina Tradizionale Cinese”, precisamente nello stretching dei meridiani energetici, tramandato dal Maestro Masunaga.
E’ arricchito dai miei approfondimenti in “Nuove Terapie Esoteriche” di Dietmar Krämer. E’ costituito da tecniche di stretching semplici, che possono essere provate da tutti, senza distinzioni di età o capacità fisica. Si tratta di una scienza completa che attraverso il movimento, il respiro, i mantra, i mudra e la meditazione produce un benessere fisico, psichico ed emozionale.

Lo Stretching Emozionale® è una pratica attraverso la quale ciò che si attiva immediatamente sono le “emozioni” ed in questo meraviglioso stato dell’Essere, per brevissimi momenti, frazioni di secondo, è sfiorata l’Estasi.
Lo Stretching è un elemento che attiva, stimola e muove le forze che alimentano la Vita; va dentro, in profondità, fino a contattare le nostre “Energie Ancestrali”.
Diventa, praticato con costanza e profonda consapevolezza, un riappropriarsi, attraverso il riavvicinamento ai cicli della natura, della centralità di “Sè”…

E’ un valido strumento per valutare autonomamente il proprio stato fisico ed energetico con l’unica avvertenza di rispettare, nell’esecuzione degli esercizi, ognuno il proprio limite, senza mai arrivare ad un limite estremo che può creare dolore, bruciore o tremore. […]

Se ti piace, se vuoi provare, ti aspetto in un luogo magico e protetto…

Contattami:

Maria Daniela 349 4598108

Naturopata ed Operatrice Shiatsu,
diplomata presso la Scuola di Naturopatia dell’Istituto Riza di Milano
Autrice di *Stretching Emozionale*
(Casa Editrice OI Books & Guides)

Maestra Formatrice in “Stretching Emozionale®…la Danza delle Emozioni come Qualità dell’Anima…”
Consulente in Floriterapia dei Fiori di Bach secondo le “Nuove Terapie Esoteriche” di Dietmar Krämer.
Operatrice Reiki II Livello.

Formatrice Sportiva Nazionale AICS di Nordic Walking

daniela.trentini@tiscali.it (e-mail)
www.nordicwalkingtaoverona.it

www.stretchingemozionale.it

Daniela Trentini (Skype)
Maria Daniela Trentini (Verona) (Facebook)
Stretching Emozionale®“…La Danza delle Emozioni come Qualità dell’Anima… (Verona) (Facebook)
*nordic walking tao *… oltre il nordic walking…verso l’infinito… (Verona) (Facebook)

Altre informazioni, notizie ed aggiornamenti li trovi sulla mia guida:

“STRETCHING EMOZIONALE®
“…La Danza delle Emozioni come Qualità dell’Anima…”

Ritrova l’armonia delle tue funzioni vitali, delle Qualità dell’Anima, e aumenta l’energia di corpo e spirito.

Scritto da: Maria Daniela Trentini.